Formazionedidactica.it | Più Sviluppo più Lavoro
15163
page,page-id-15163,page-child,parent-pageid-15154,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.0.5,vc_responsive
 

Più Sviluppo più Lavoro

La Regione Campania adotta l’avviso pubblico “Più sviluppo più lavoro” in coerenza con l’Asse II occupabilità ob. Op. e1 del POR FSE Campania 2007-2013 ed in attuazione del Piano d’azione per il lavoro, denominato “Campania al lavoro!”, approvato con deliberazione di Giunta Regionale n°690 del 08/10/2010.
Con gli interventi oggetto dell’Avviso la Regione Campania promuove un programma di incentivi all’occupazione sotto forma di integrazione salariale, ai sensi del Regolamento CE 800/2008- sez.9 art.40 e 41, con il diretto coinvolgimento dei datori di lavoro e del sistema delle imprese con lo scopo di incrementare l’occupazione/occupabilità l’inserimento/reinserimento nel mercato del lavoro di coloro che per la loro debolezza “sociale” diventano bersaglio di emarginazione ed esclusione dal mercato del lavoro.
Il programma di incentivi all’assunzione di cui all’art 1 è articolato nelle due linee di interventi, in relazione alla specificità delle azioni, alla tipologia di destinatari ed ai datori di lavoro coinvolti, di seguito elencate:

a) La Linea di Intervento 1 è rivolta alle Agenzie del lavoro private, regolarmente autorizzate ai sensi della normativa vigente, per l’assunzione dei soggetti disoccupati di lunga durata afferenti al bacino di cui alle Convenzioni del 26/06/2006 e del 14/04/2008 ai sensi della D. G. R. n° 342 del 29/02/2008 ed i cui elenchi nominativi sono registrati presso l’Agenzia Regionale per il lavoro e la scuola- ARLAS – Centro Direzionale Isola C5 Napoli.
b) La Linea di Intervento 2 è rivolta a tutti i datori di lavoro privati, ivi comprese le agenzie di lavoro, che esercitano un’attività economica, ai sensi dell’art.1 dell’All.1 al Reg. CE 800/2008, con sede operativa in Campania, per l’assunzione di disoccupati di lunga durata e/o inoccupati da almeno 12 mesi, la cui condizione sia certificata dall’iscrizione all’anagrafe dei lavoratori, tenuto dai Centri per l’impiego secondo la normativa vigente. Ciascun lavoratore può essere destinatario di una sola delle Linee di attività programmate.
Nello specifico la Linea di Intervento 2,  che potrebbe essere di nostro interesse per l’inquadramento dei Team Leader, che dovrebbero fungere, altresì, da tutor d’impresa per gli apprendisti assunti e da sottoporre all’obbligatorietà formativa,  si esplicita secondo la seguente articolazione:

Descrizione

Il dispositivo per la linea 2 è rivolto a datori di lavoro privati così come descritti nell’all. 1 art .1 del Regolamento CE 800/2008, e prevede l’erogazione di incentivi per l’assunzione, di lavoratori di cui all’art.2 comma b).

Soggetti ammessi a presentare la domanda di incentivi

Possono presentare domanda di incentivo all’assunzione di lavoratori rientranti in una delle categorie di cui all’art.2 comma 2, i datori di lavoro che abbiano sede operativa in Campania e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi con l’applicazione del CCNL;
  • con la normativa in materia di sicurezza del lavoro;
  • con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, oltre che con il rispetto di tutte le normative in materia di lavoro in genere;
  • non aver effettuato, nei 6 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda, licenziamenti e/o apertura di C. I. G. S. di dipendenti di professionalità identiche a quelle dei disoccupati da assumere né di effettuarne per il periodo di vigenza del contratto di lavoro.

I datori di lavoro aderenti, inoltre, devono dichiarare:

  • di escludere dalla assunzione a valere sul presente avviso: coniugi, parenti ed affini entro il terzo grado del datore di lavoro/ dei soci o degli amministratori in caso di società, e i soci stessi, gli amministratori ed i componenti del consiglio di amministrazione (fatta esclusione per il solo caso delle cooperative, per le quali è prevista la condizione di socio lavoratore);
  • che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, decadenza o sospensione di cui all’art.10 della Legge n. 575/1965 e successive modificazioni, (in caso di società, la condizione deve riguardare tutti i soggetti di cui al D.P.R. 252/1998 art. 2);
  • di non essere sottoposto/a ad alcuna misura di prevenzione e di non essere a conoscenza dell’esistenza, a proprio carico, di procedimenti in corso ai sensi della succitata legge;
  • che non sussistono le cause di esclusione di cui all’art. 1 bis comma 14 della Legge 18/10/2001 n°383 e di non essere destinatario di sanzioni interdittive di cui al D. Lgs. n° 231/2001 o di altre sanzioni interdittive limitative, in via temporanea o permanente, della capacità di contrattare con la pubblica amministrazione.

Destinatari

Disoccupati di lunga durata e/o inoccupati da almeno 12 mesi, la cui condizione sia certificata dall’iscrizione all’anagrafe dei lavoratori, tenuto dai Centri Per l’Impiego secondo la normativa vigente.
Il 50% degli interventi è riservato alle donne con possibilità di riassorbimento.

Incentivi

I lavoratori possono essere assunti:

  • con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.
  • con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata non inferiore a dodici mesi.
  • con contratto di lavoro di somministrazione della durata non inferiore a 12 mesi, anche a seguito di proroghe temporali del medesimo contratto.

In ogni caso il dispositivo della Linea 2 si conclude al termine dei dodici mesi dal contratto.
Il contributo è a fondo perduto ed ha un valore massimo di euro 5.000 per i contratti a tempo indeterminato (incrementabili a euro 7.500 per i lavoratori disabili) e di euro 4.000,00 per i contratti a tempo determinato.
La maturazione del contributo avviene in semestralità posticipate; le rate in via di maturazione non sono riconosciute e il relativo contributo è revocato nel caso di cessazione di attività da parte del datore di lavoro o di interruzione del rapporto di lavoro da parte del datore di lavoro.